Censimento e distribuzione degli anfibi nel territorio del Parco nazionale dell'Appennino Lucano Studio a cura del WWF Italia

Studio a cura del WWF Italia

Varie specie di anfibi presentano uno status minacciato e allarmanti segni di declino. A causa del grave declino di cui sono vittima, gli anfibi sono diventati la classe di vertebrfati a maggior rischio di estinzione.

L'obiettivo alla base di questo progetto è la messa in atto di urgenti e opportune strategie di conservazione a favore delle specie di anfibi di interesse comunitario più minacciate. Si rende pertanto necessario approfondire la conoscenze delle diverse specie di anfibi presenti nel Parco; in particolare si andrà a operare per conoscere la loro distribuzione nel territorio, i siti riproduttivi presenti e quelli potenziali, la vulnerabilità delle singole popolazioni presenti ed i fattori di minaccia che su di esse incombono. La messa in atto di appropriate ed efficaci iniziative di conservazione non può quindi prescindere da un approfondimento di quelle che sono le conoscenze sull'ecologia e la dinamica di popolazione delle specie, al fine di evidenziarne le cause del loro declino e l'incidenza dei principali fattori di minaccia.

Azioni

1. Censimento e individuazione dei siti riproduttivi.
2. Individuazione potenziali siti di riproduzione.
3. Individuazione minacce e problemi di conservazione
4. Predisposizione di una banca dati GIS per ogni specie individuata con indicazione dell'ubicazione dei siti riproduttivi e dei siti di localizzazione della specie.
5. Redazione del Manuale sulla Gestione conservazione degli anfibi a maggior rischio di estinzione del Parco dell'Appennino Lucano.