Geologia e Geomorfologia del territorio del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano Val d'Agri - Lagonegrese

Il territorio della Regione Basilicata interessa i tre domini della Catena Appenninica meridionale che, spostandosi da ovest verso est, sono la Catena s.s., l'Avanfossa bradanica e l'Avampaese Apulo.
L'area del Parco Nazionale dell'Appennino Lucano Val d'Agri - Lagonegrese ricade tutta nel dominio della Catena Appenninica e risulta essere molto complessa da un punto di vista geologico e geomorfologico, perchè comprende formazioni di natura molto differenti. 
Nella parte occidentale si hanno massicci carbonatici dell'alta val d'Agri, mentre verso oriente affiorano i terreni calcarei e silicei di mare profondo relativi al dominio lagonegrese. Spostandosi ancor più verso est si osservano in affioramento i terreni flyschioidi, arenacei e argillosi che caratterizzano la porzione frontale della Catena Appenninica. 
La grande varietà litologica spiega la presenza di un così caratteristico paesaggio, formato da vette aguzze e aspre, tipiche dei carbonati e di alcune formazioni flyschioidi e colline dolci legate ad affioramenti di litologie prevalentemente di natura sabbioso-argillose.
Di seguito saranno descritte, anche se in maniera sintetica, le principali peculiarità geomorfologiche e geologiche del territorio del Parco, mettendo particolarmente in risalto le caratteristiche litologiche delle formazioni affioranti e i relativi riscontri paesaggistici.