#APPENNINOBIKETOUR fa tappa nel Parco dell'Appennino Lucano

PER PARTECIPARE VAI ALLA PAGINA DEL SITO Da metà luglio a fine agosto la dorsale dell'Appennino sarà attraversata da un ciclo-viaggio istituzionale che ha lo scopo di rilanciarne il patrimonio ambientale.
Da Altare in Provincia di Savona, dove inizia la cresta dell'Appennino ligure, fino ad Alia in provincia di Palermo, percorrendo 12 regioni, 1.375 comuni e ben 25 Parchi Nazionali e Regionali, avrà luogo un Giro d'Italia sui generis, lungo 2611 chilometri.
Si tratta di #AppenninoBikeTour, il ciclo viaggio istituzionale in 42 tappe che si svolgerà tra il 15 luglio e il 25 agosto di quest'anno.
Le tappe toccheranno anche il Parco Nazionale dell'Appennino Lucano, in particolare i comuni di Pignola, Abriola e Anzi.
I comuni del nostro Parco sono interessati alle tappe del 6 e del 7 agosto.
L'obiettivo è valorizzare le bellezze e le eccellenze dell'Appennino, permettendo un rilancio delle prospettive turistiche di luoghi di grandissima ricchezza culturale, paesaggistica e naturale, promuovendo in questo modo uno sviluppo sostenibile di queste aree anche attraverso un turismo eco-sostenibile. Una risposta, con lo strumento della promozione ambientale, al rischio di spopolamento, alla crisi economica e anche alle difficoltà derivanti dagli ultimi gravi episodi sismici. Ad ogni tappa saranno promossi e valorizzati i luoghi attraverso eventi che accoglieranno l'arrivo dei partecipanti. E' prevista una "staffetta istituzionale" con il passaggio di mano del drappo tricolore tra i rappresentanti dei 296 comuni attraversati: al viaggio però potranno liberamente unirsi con la propria bicicletta associazioni, pro-loco, gruppi sportivi, ciclisti professionisti ed amatoriali.
L'evento è organizzato dall'associazione "Vivi Appennino" (www.viviappennino.com) con il sostegno del Ministero dell'Ambiente, di Confcommercio, di Appennino bell'Ambiente.
Per partecipare è necessario iscriversi nell'apposita area sul sito www.appenninobiketour.com