Parte a Calvello la mostra fotografica "Sfumature d'Autunno. Immagini, sapori, arti e mestieri"

10.20.2017

Sabato 21 ottobre dalle ore 17.00 presso il Monastero di Santa Maria de Plano a Calvello, sarà presentata la mostra fotografica 'Sfumature d'Autunno. Immagini, sapori, arti e mestieri' 'Sfumature d'Autunno' è la mostra voluta dal comune di Calvello nell'ambito degli eventi organizzati per l'autunno 2017. Per l'occasione l'Amministrazione ha voluto sottolineare l'importanza del messaggio promozionale che passa attraverso le risorse reali del proprio territorio. Decidendo di farlo attraverso l'arte fotografica si è voluto evidenziare la forza dell'immagine in un messaggio di unità e capacità nella comunità, così da dare immagine ad un territorio che ambisce a mettere al centro del dibattito pubblico il proprio patrimonio naturale e umano. L'autunno è da sempre per Calvello la stagione dei suoi frutti più cari: dai boschi che lo circondano si raccolgono castagne e funghi; nelle botteghe poi, in questa stagione, si rinnova lo spirito del lavoro dell'artigiano.
Le fotografie prodotte in collaborazione con l'associazione potentina Imago Lucus, diventano una finestra privilegiata in un percorso artistico-percettivo, alla scoperta di alcuni particolari che raccontano la capacità della comunità di essere immersa nei territori del parco. Immagini, colori, mestieri, sapori e atmosfere si susseguono attraverso lo sguardo di più macchine fotografiche pronte a intrappolare la bellezza dei luoghi e dei gesti quotidiani.
La mostra sarà presentata sabato 21 ottobre nelle sale del Monastero di Santa Maria de Plano nel comune di Calvello, dalle 17, e resterà visitabile per tutto il mese di novembre. Durante la serata di sabato 21, saranno allestiti alcuni stand di esercenti del territorio calvellese e dei paesi circostanti, oltre ad un percorso artistico con la partecipazione di alcuni artisti lucani che esporranno le proprie opere.
Musica: inoltre nel chiostro del monastero il quartetto 'Interact 4et' accompagnerà la serata con le migliori melodie jazz e soul. Arte: in corredo alla mostra fotografia una coppia di artisti lucani Vito Palladino e Rocco Monteleone esporranno le proprie opere di "Innovazione e devozione in arte per la sacralità della Basilicata' IEDA.
Installazione caratterizzata da una serie di creazioni artistiche, un'indagine sul complesso rapporto che esiste tra sacro e profano in Lucania. I linguaggi utilizzati sono diversi, dalla pittura alla scultura, fino alla performance a tema sacro dove gli artisti racchiudono quel rapporto di magnificenza e bellezza sempre presente nel concetto di fede. Provando a trovare quella chiave per declinare i nuovi rapporti tra il presente e il passato, tra l'innovazione e la devozione.
Sarà presente tra le sculture devozionali, ispirate a vari santi e madonne lucane, anche una piccola copia della Madonna del Sacro Monte Saraceno di Calvello. Le opere sono tutte realizzate in tecniche miste: creta, cartapesta, il colore della pittura sino al segno grafico su melario.
Per questa occasione verranno presentata al pubblico anche la nuova collezione di opere su tela realizzate totalmente con elementi naturali della terra lucana. Le opere di IEDA sono presenti in collezioni pubbliche e private in Basilicata e sul territorio Italiano.