L'Ente Parco su esercitazioni aviosuperficie di Grumento Nova: sicurezza priorità per le istituzioni

05.22.2018

Le attività di intense esercitazioni che si svolgeranno il 23 maggio presso l'aviosuperficie di Grumento Nova rivestono una rilevante importanza anche per il Parco dell'Appennino Lucano, il cui territorio è direttamente interessato alle operazioni.
La sicurezza di turisti e abitanti dell'area protetta è una priorità per le istituzioni, e le esercitazioni che saranno condotte dal C.N.S.A.S. (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico) per le operazioni a terra, e dai Reparti di volo delle Forze Armate italiane e Corpi Armati dello Stato, nell'ambito dell'accordo S.A.R. (Search and Rescue), con velivoli che partiranno da diverse basi della Puglia, sono la testimonianza della presenza attiva dei corpi dello Stato al più alto livello. È importante per raggiungere gli scopi della sicurezza la cooperazione tra enti e corpi specializzati, in modo da rassicurare le popolazioni residenti in merito ad eventuali emergenze che dovessero presentarsi, e quanti vorranno esercitare nel nostro Parco attività di trekking o escursioni, senza dimenticare che nella nostra area protetta è compreso anche il più importante santuario mariano della regione, meta di migliaia di pellegrini ogni anno. Le esercitazioni riguardano, infatti, attività di soccorso verso visitatori, traker, bikers e sportivi in genere che, per cause diverse, potrebbero trovarsi in difficoltà, fungaioli o semplici cittadini in giro per i nostri fitti boschi. La sicurezza rimane uno dei principali obiettivi per il nostro Parco.